Alcune installazioni di ascensori a Pisa

Miniascensore a Pisa – Via Cesalpino

Tra le installazioni di ascensori e miniascensori a Pisa, vogliamo illustrarvi il miniascensore installato  in Via Cesalpino. Realizzato in conformità del D.M 236/89 per l’abbattimento delle barriere architettoniche. La cabina ha dimensioni nette di 80×120 cm quindi adatta a persone con carrozzina più accompagnatore. L’ appalto è realizzato con formula chiavi in mano. Il taglio scala ad acqua con disco diamantato è avvenuta senza produzione di polveri. La realizzazione ha richiesto un solo giorno di lavorazione.  Le soluzioni scelte hanno consentito di ottimizzare lo spazio interno. Le porte del sono panoramiche ed eleganti. Il vetro è satinato scelto per ragioni estetiche ma anche pratiche perché questo particolare vetro non necessita tante operazioni di pulizia come quello trasparente. L’armadio contenitore della centralina è realizzato su misura e verniciato con lo stesso colore del vano.

Miniascensore a Pisa – Via Dell’Occhio

Le dimensioni di questo miniascensore sono molto ridotte: l’ingombro esterno è di 88×120 cm mentre la cabina misura 74×84 cm.  La struttura di sostegno è costituita da travi collocate nell’androne della scala. Questa soluzione è stata adottata perché compatibile con la vasca della fossa biologica al piano inferiore. Si tratta quindi di un impianto sospeso su putrelle appositamente sagomate. Esteticamente il miniascensore si adatta all’atmosfera antica dell’intero edificio. Per la sua realizzazione si è sfruttato il vuoto presente tra le rampe stesse. Le porte a battente sono con vetro spia stretto e lungo. L’ impianto è certificato per l’uso da parte di due persone

Miniascensore a Pisa – Via Sante Tani

Il miniascensore è stato realizzato con la formula chiavi in mano a Pisa. Ha richiesto un solo giorno di lavorazione. La cabina  panoraminca in è in acciaio inox con pavimento in marmo, chiave di abilitazione pulsantiera e manovra automatica. Le porte del mini ascensore sono standard con vetro spia con maniglia tubolare lunga. Il vetro è satinato dal lato meccanica. Il vano è rivestito internamente con lamiere che carterizzano i montanti e le traverse. La ringhiera è stata tagliata per poi ripristinare il corrimano pre-esistente.
La centralina oleodinamica e l’impianto elettrico sono stati collocati in apposito contenitore rivestito in cartongesso e rialzato da terra per evitare eventuali infiltrazioni di acqua.

×